PEC: dg-a[at]pec.cultura.gov.it   e-mail: dg-a[at]cultura.gov.it   tel: (+39) 06 6723 6936

Direzione generale Archivi

Palermo | GEP | L’Archivio di Stato di Palermo nel Convento della Gancia

Sabato 23 settembre 2023 la Soprintendenza Archivistica della Sicilia-Archivio di Stato di Palermo aderiscono alle GEP (Giornate Europee del Patrimonio - European Heritage Days), con l’iniziativa Di pietre e di carte. L'Archivio di Stato di Palermo nel Convento della Gancia, dedicata alle due vite dell’ex convento della Gancia, da complesso religioso a sede sussidiaria del Grande Archivio di Palermo, oggi Archivio di Stato, con oltre 50 chilometri di documentazione solo in questa conservata.

La prima parte della giornata (ore 9.30-11.30) si aprirà con la conferenza di Maurizio Vesco, funzionario archivista, che presenterà gli esiti, ancora inediti, della ricerca storica condotta a supporto del progetto di restauro della sede. In particolare, l’intervento si focalizzerà sui numerosi e rilevantissimi interventi che, a partire dalla seconda metà del XVIII secolo, ma con un’accelerazione tra gli anni Sessanta dell’Ottocento e i primi anni del Novecento, con i piani per il cosiddetto adattamento del convento ad Archivio, hanno radicalmente trasformato la fabbrica cinque-seicentesca, giungendo fino alla configurazione che oggi conosciamo. L’incontro, che si terrà presso la Sala conferenze della sede Catena (via Vittorio Emanuele, 29/31), sarà a ingresso libero sino a esaurimento posti.  

A seguire (ore 11.30-13.30), è prevista l’apertura al pubblico della sede Gancia (primo cortile Gancia, con accesso dalla Via Alloro). In occasione dell’apertura straordinaria, i visitatori avranno la possibilità di seguire uno speciale percorso di visita attraverso gli spazi dell’ex convento e ai depositi dell’Archivio, accompagnati dai funzionari e dal personale di accoglienza dell’Istituto. Sono previsti quattro turni di visita in italiano (ore 11.30, 12, 12,30, 13) e un turno in inglese (ore 11.45) per un massimo di venti persone ciascuno.
La prenotazione è obbligatoria.
Informazioni alla pagina
Prenotazione Visite Guidate.

La locandina